Mompracem: il sito ufficiale


Vai ai contenuti

Mylasa

Repertorio

MYLASA
Testo di Stefano Silvestri
Musica di Francesco Naldi

TESTO

Sento un sussurro che viene dal mare
mi prende per mano, mi porta lontano.
Ho visto leggende che nessuno ha narrato
ho visto quei templi nelle sabbie del deserto
mi sono ritrovato dimenticato.
E ancora il ricordo di questa civiltą
e ora la notte sola nel deserto
mi aspetta come statua che nessuno ha costruito.
E vedo scritture dagli occhi di ghiaccio
e sento le esequie di un morto linguaggio
ed i serpenti che tornano a strisciare
ma solo lą nella notte che scende
le morte civiltą e i sogni di qualcuno
io ancora invoco il tuo nome.
Un volo nell’onda che porta la morte

da solo lą dove la notte si estende
e le stelle che stanno a guardare!
E ancora il ricordo di questa civiltą
e ora la notte sola nel deserto
mi aspetta come statua che nessuno ha costruito.
E vedo scritture dagli occhi di ghiaccio
e sento le esequie di un morto linguaggio
ed i serpenti che tornano a strisciare
ma solo lą nella notte che scende
le morte civiltą e i sogni di qualcuno
io ancora invoco il tuo nome.
E vedo scritture dagli occhi di ghiaccio
e sento le esequie di un morto linguaggio
ed i serpenti che tornano a strisciare
ma solo lą nella notte che scende
le morte civiltą e i sogni di qualcuno
io ancora invoco il tuo nome

che da solo mi dona la vita.

INFO

Scritta a Livorno nel febbraio 2002.

Attualmente inedita.

Esibizioni live:
2. Pontedera (Pi), Quinta Birra Bikers Pub, 6 novembre 2009
1. Lorenzana (Pi), I vicoli del terrore, 31 ottobre 2009

Torna al repertorio dei Mompracem

Francesco Naldi - Stefano Silvestri © All rights reserved


- - Aggiornato al 20 marzo 2012 - Realizzato da Francesco Naldi | mompracem@mompracemrock.com

Torna ai contenuti | Torna al menu