Mompracem: il sito ufficiale


Vai ai contenuti

L'ombrello e la macchina da cucire

Repertorio

L'OMBRELLO E LA MACCHINA DA CUCIRE
[cover di una canzone di Franco Battiato]
Testo di Manlio Sgalambro
Musica originale di Franco Battiato
Riscrittura musica di Francesco Naldi

TESTO (tratto da www.battiato.it)

Ero solo come un ombrello su una
macchina da cucire.
Dalle pendici dei monti Iblei,
a settentrione.
Ho percorso il cammino, arrampicandomi
per universi e mondi,
con atti di pensiero e umori cerebrali.
L’abisso non mi chiama, sto sul ciglio
come un cespuglio: quieto come un insetto
che si prende il sole.
Scendevo lungo il fiume scrollando le spalle.....
Che cena infame stasera,
che pessimo vino,
chiacchiero col vicino.
Lei non ha finezza,
non sa sopportare l’ebbrezza.
Colgo frasi occidentali.
Schizzano dal cervello i pensieri -
fini le calze,
la Coscienza trascendentale,
no l’Idea si incarna.
Dice che questa estate
ci sarà la fine del mondo.
The end of the world,
berretto di pelo e sottanina di tàrtan.
Have we cold feet about the cosmos?

INFO

La musica per questa nuova versione è stata scritta a Livorno nel dicembre 2005.

La versione dei Mompracem è attualmente inedita.

La versione originale di Franco Battiato è stata pubblicata per la prima volta nell'omonimo album "L'ombrello e la macchina da cucire" del 1995.

Esibizioni live:
1. Livorno, Cavern Club, 2 aprile 2010

Torna al repertorio dei Mompracem


- - Aggiornato al 20 marzo 2012 - Realizzato da Francesco Naldi | mompracem@mompracemrock.com

Torna ai contenuti | Torna al menu