Mompracem: il sito ufficiale


Vai ai contenuti

Bollettini 2008

Diario di bordo

BOLLETTINO 23 novembre 2008 - Francesco Naldi
Ma che fatica trovare un cantante! Nel corso della nostra ricerca, ne stanno succedendo di tutti i colori. Siamo stati contattati da tempo da un ragazzo - che tra l'altro ha un ottimo curriculum di presentazione - il quale, una volta dettosi impaziente di cantare con noi, è di fatto scomparso dalla circolazione, rendendosi irreperibile tutte le volte che avevamo concordato un incontro (e dopo quattro "buche" che ci ha rifilato, cominciamo a sospettare che l'interesse dichiarato non fosse in realtà così vivo...). Ci ha cercato pure una ragazza, lamentandosi del fatto che noi cantiamo in italiano mentre lei vuol cantare solo in inglese... e francamente ci sfugge perché ci abbia contattato! Questo per citare solo i casi più importanti: la fortuna che abbiamo avuto trovando Filippo per ora non è stata altrettanta nella ricerca di un cantante. D'altra parte la band cresce, i pezzi aumentano e prendono sempre più fisionomia... insomma, un cantante è urgente. Se non riusciremo a risolvere la questione, ripartirà a breve una seconda, tambureggiante, campagna annunci!


BOLLETTINO 17 settembre 2008 - Francesco Naldi
Non è stata un'estate tranquillissima, quella dei Mompracem: il comportamento di Manuel ha comportato un po' troppa inquietudine nella band. Ma, per fortuna, tutto sembra ormai lasciato alle spalle e le nubi dell'ultimo mese sembrano lasciare spazio ad un cielo più sereno: i Mompracem hanno definitivamente chiuso la pagina-Manuel "arruolando" finalmente un nuovo chitarrista, Filippo, e così arricchiscono la formazione di un nuovo elemento, importante e talentuoso. Adesso non manca che un cantante, per il quale speriamo di risolvere presto: a quel punto, saremo davvero pronti per cominciare ufficialmente a suonare dal vivo!


BOLLETTINO 21 agosto 2008 - Stefano Silvestri
Dopo oltre sei mesi di pressoché totale assenteismo Manuel Pacciardi ha inviato un messaggino in cui sosteneva la sua impossibilità a frequentare i luoghi caldi per problemi di salute, e la sua conseguente incertezza nel voler proseguire il percorso con il gruppo.
A prescindere della reale entità dei problemi di Manuel (sui quali non ci sentiamo autorizzati ad indagare), abbiamo convenuto che non potevamo più permetterci di tenere un ritmo altalenante e incerto per star dietro ai suoi impegni, né potevamo congelare i lavori fino a nuovo ordine, ordine il quale sarebbe potuto essere di definitiva rinuncia o di ripresa (ma, a sua volta, ripresa incerta o definitiva?)
Al di là delle frasi di rito, Manuel rimane un amico e un fedele compagno anche "a distanza", e ci dispiace in questa sede dover constatare la manchevolezza di certi suoi atteggiamenti, che purtroppo ci colpiscono sul piano personale prima che su quello musicale, e sopratutto rilevare come molte delle difficoltà in cui il gruppo è incorso si sarebbero potute evitare con un minimo di chiarezza e di organizzazione da parte sua, come dovrebbe accadere naturalmente tra amici; questa è anche una buona base per la condotta in un gruppo musicale (che non si chiama gruppo per niente...)
Salutiamo pertanto Manuel e gli auguriamo di risolvere quanto prima i suoi problemi, oltre naturalmente ad ogni soddisfazione possibile per la sua carriera, che resta però distinta da quella del gruppo.


BOLLETTINO 15 agosto 2008 - Francesco Naldi
E' estate, ma quest'anno ai Mompracem non è concesso riposo: come avrete letto sul sito, siamo in piena tempesta a causa dell'abbandono al gruppo fatto, di punto in bianco, da Manuel. I Mompracem non sono contenti di questa situazione né del tutto persuasi dalla bontà delle giustificazioni di Manuel che, per spiegare la sua scelta, ha accampato motivi di salute. Mi spiego: i motivi di salute ci saranno anche e saranno veri, resta il fatto che negli ultimi tempi a causa di Manuel abbiamo "bruciato" per strada un demo già programmato e due date già fissate più due in fase di allestimento (una delle quali fuori dai confini della Toscana), senza contare il rallentamento nelle registrazioni dell'album e le molte prove che Manuel ha saltato, il più delle volte senza preavviso. C'è insomma il sospetto che Manuel abbia voluto remarci contro, sospettto che, sommato con questa improvvisa defezione, di sicuro non esce indebolito. Certo, non è chiaro perché avrebbe voluto farlo, quindi si può pensare anche ad un'incredibile concatenazione di eventi sfavorevoli e chiudere qui una querelle che tanto non porterà da nessuna parte. Manuel era e resta un amico - ci conosciamo ormai da dieci anni - e nessuno ha intenzione di mettersi in guerra contro di lui: avrei auspicato forse una maggiore limpidezza, ma non importa. Spero almeno che, se davvero alla base del suo addio ci sono motivi di ostilità nei nostri confronti, essi, a questo punto che Manuel se ne è andato, non abbiano più motivo di sussistere e cessino all'istante. Mi auguro insomma che, anche se dall'esterno, Manuel resti un sostenitore dei Mompracem: del resto ci attende una difficile campagna di reclutamento musicisti, e avremo bisogno di più sostegno possibile da parte dei nostri sostenitori. E speriamo che Manuel voglia fare parte di questo gruppo di amici.


BOLLETTINO 2 agosto 2008 - Francesco Naldi
Che fatica, ragazzi! Da quando Manuel ha fatto il gran rifiuto (non per viltà, ma per buonsenso) di lasciare la chitarra per concentrarsi sulla voce, i Mompracem si sono lanciati alla ricerca di un nuovo chitarrista. Francamente, speravo che la faccenda sarebbe stata più semplice! Al momento, non abbiamo trovato nessuno che faccia al caso nostro, e i vari personaggi che abbiamo incontrato si sono, chi per un motivo chi per un altro, rivelati inidonei al nostro progetto. L'ultimo "aspirante neochitarrista" con cui abbiamo parlato è emblematico della nostra difficoltà a trovare persone adatte al ruolo: questi ci ha detto che sarebbe entrato nei Mompracem solo se avessimo dato una svolta punk al nostro modo di suonare e avessimo rimpiazzato il nostro repertorio col suo, composto di canzoni hardcore in inglese... Mi chiedo perché non ci abbia pure chiesto di cambiare il nome del gruppo... Le sue, è chiaro, sono richieste clamorosamente inaccettabili: non si discutono le qualità musicali del ragazzo (il quale ci ha fatto sentire un po' del suo materiale, dimostrando di saperci fare alla grande, anche se con un genere poco in linea con il nostro), ma le sue condizioni. A mio avviso, con questi obiettivi, egli non dovrebbe cercare di entrare in gruppi già esistenti e fare un "golpe" dall'interno, ma formare ex novo una nuova band che supporti i suoi progetti. Se proprio vuole affidarsi a gruppi già formati rispondendo ad annunci come il nostro, almeno cerchi tra quelli che propongono un genere affine al suo. E che non hanno già un repertorio originale pronto. Dunque non noi: auguriamo al ragazzo il migliore in bocca al lupo per la sua carriera musicale, ma non possiamo far altro che depennare il suo nome dalla lista dei "papabili" e continuare a cercare. Abbiamo ancora nomi in agenda, ma si stanno sfoltendo preoccupantemente. Speriamo dunque di trovare presto chi fa al caso nostro; del resto, già una quindicina di brani sono per lo più pronti, nel senso che girano abbastanza bene ed hanno arrangiamente sufficientemente definiti, per cui un nuovo chitarrista non dovrebbe impiegare molto tempo né troppa fatica per suonare i nostri pezzi. La speranza è dunque che, con un nuovo chitarrista, in breve tempo saremo pronti per suonare dal vivo. Dunque non resta che una cosa da fare: continuare a cercare. Vi faremo sapere...


BOLLETTINO 2 giugno 2008
- Francesco Naldi
E' un periodo di buon lavoro per i Mompracem: stiamo tirando su un po' di canzoni per cercare di essere pronti il prima possibile per uno show che sia quantomeno gradevole per chi verrà ad ascoltarci. Abbiamo anche aperto una pagina su myspace (bisogna essere al passo con i tempi...) e lì, come qualcuno di voi avrà notato, è apparso l'avviso "cercasi chitarrista"; ma non preoccupatevi, non ci sono state, né sono in vista, rivoluzioni all'interno del gruppo. Semplicemente, il nostro cantante-chitarrista Manuel fa un lavoro che lo impegna molto e lo ha costretto a saltare qualche prova, cosa che, come si può immaginare, ha causato qualche malumore nella band. Da qui l'idea di cercare un nuovo chitarrista che possa "alleggerire" Manuel dal compito di suonare questo strumento e farlo concentrare sul canto (e sul suo lavoro...). Al momento, il nuovo chitarrista (che dovrà essere bravo come Manuel, e quindi non è facile da reperire) non lo abbiamo trovato; ma questo non ferma i Mompracem! Manuel sta stringendo i denti e, con abnegazione, continua a cantare e suonare (ed anche a venire alle prove) come prima, quindi il lavoro del gruppo va avanti regolarmente come sempre. Quando ci saranno novità, infine, non mancheremo di farvele sapere...


BOLLETTINO 30 marzo 2008
- Francesco Naldi
Benvenuti a tutti nel sito dei Mompracem, per la realizzazione del quale ringrazio il buon Marco Palazzolo, il cui ausilio è stato indispensabile. Sarò breve, limitandomi a dire che i Mompracem stanno lavorando al loro primo album e per il loro debutto live (la data ufficiale non c'è ancora, ma verrà divulgata da questo sito non appena ci sarà): il nostro repertorio è ampio e già una quindicina di canzoni sono in procinto di essere pronte per il pubblico (e non importa se sarà il grande pubblico: ci accontentiamo senza problemi di un piccolo pubblico...) Un ringraziamento vada a quelli che vorranno interessarsi a noi.


- - Aggiornato al 20 marzo 2012 - Realizzato da Francesco Naldi | mompracem@mompracemrock.com

Torna ai contenuti | Torna al menu